Per consentire un corretto e preciso deposito del pigmento a livello dermico superficiale vengono impiegati apparecchi (detti “dermografi”) e aghi applicatori di precisione studiati per il cuoio capelluto:

lo studio Landen si avvale delle più avanzate apparecchiature per micropigmentazione e utilizza unicamente materiale sterile e monouso al fine di evitare qualsiasi rischio.

I peli, ricostruiti dal medico con manovre e tecniche specifiche, hanno un effetto naturale e piacevole, grazie alla professionalità e preparazione specifica dei Medici Chirurghi specializzati in Medicina Estetica.

Le sedute, della durata di 3 ore al massimo, sono generalmente considerate poco dolorose ma, in casi di particolare sensibilità, può essere somministrata al paziente una piccola dose di anestesia locale.

Al termine del trattamento il paziente può notare un lieve rossore della zona trattata la cui durata è comunque di breve entità e non ci sono controindicazioni o dolore che impediscano il suo ritorno immediato alle normali abitudini di vita.

La prima settimana richiede una igiene accurata della cute: viene infatti fornito uno shampoo contro la proliferazione di batteri nocivi  e viene raccomandata una profonda idratazione della zona trattata da effettuare con prodotti studiati per prevenire la formazione di infiammazioni o infezioni e che favoriscano il fissaggio del pigmento applicato.

In seguito possono essere riprese le normali abitudini di lavaggio e cura dei capelli, comprese le tinture e le applicazioni di lozioni tricologiche.

La maggior parte dei casi di diradamento dei capelli viene risolta con un numero ridotto di sedute: solitamente un massimo di tre applicazioni è sufficiente per ottenere risultati soddisfacenti.